NOSTRA ESCLUSIVA – Intervista a Luca Luparia, fondatore di Italy Innocence Project

Il professor Luca Luparia è docente di procedura penale all’Università Roma Tre. Ma è soprattutto il direttore di Italy Innocence Project, emanazione italiana della più importante e prestigiosa organizzazione mondiale che si batte per liberare gli innocenti in carcere: Innocence Project, capace nel corso di 25 anni di lavoro di scagionare grazie alla prova del Dna centinaia di detenuti finiti dietro le sbarre senza colpa (spesso addirittura nel braccio della morte delle carceri Usa), come ci ha raccontato il suo fondatore Barry Scheck in un’intervista esclusiva.
Al tema degli errori giudiziari il professor Luca Luparia è costantemente interessato, al punto da aver organizzato di recente – insieme con il Dipartimento di giurisprudenza della stessa università – il primo congresso internazionale su questo argomento, durante cui abbiamo potuto illustrare il lavoro di Errorigiudiziari.com in Italia. All’incontro, dal titolo “Rethinking Wrongful Convictions”, hanno partecipato alcuni tra i massimi esperti internazionali dell’argomento: dal fondatore di Innocence Project Barry Scheck al professor Brandon L. Garrett, docente di procedura penale alla University of Virginia School of Law, negli Stati Uniti, fino ad avvocati e giuristi specializzati sul tema e provenienti dai principali Paesi europei.
Non c’è persona migliore di Luca Luparia, quindi, per ragionare sugli errori giudiziari: in questa videointervista parla delle cause del problema e delle strategie che si potrebbero adottare per cercare di prevenire i troppi innocenti in carcere e le tante storie di ingiusta detenzione che si verificano ogni anno in Italia. Senza dimenticare una spiegazione sul funzionamento della struttura che ha fondato e dirige ormai da quattro anni.