CERCA TRA I 811 CASI PRESENTI NEL NOSTRO ARCHIVIO

Sei mesi agli arresti per rapina. Ma la vittima in aula lo scagiona

Accusato di essere l’autore di una violenta aggressione a un anziano per derubarlo dei soldi e dell’abbonamento ai mezzi pubblici, in realtà è innocente. Ma perché anche i giudici se ne rendano conto, dovrà aspettare il riconoscimento personale in un’aula di tribunale.

Il super poliziotto condannato per un reato che non esisteva

Storia di Bruno Contrada, ex numero 2 del Sisde, condannato per un reato che all’epoca dei fatti non era previsto come tale. Assolto anche dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, risarcito per ingiusta detenzione. Dopo 28 anni.

Condannato per stupro, libero solo grazie al Dna

La convivente lo denuncia per una violenza sessuale che lui in realtà non ha mai commesso: è solo una falsa accusa, al culmine di una crisi nel rapporto. Condannato con sentenza definitiva, riesce a riaprire il caso solo grazie al test del Dna che nessuno aveva fatto in diciassette anni di processi.