CERCA TRA I 812 CASI PRESENTI NEL NOSTRO ARCHIVIO

Condannato per stupro, libero solo grazie al Dna

La convivente lo denuncia per una violenza sessuale che lui in realtà non ha mai commesso: è solo una falsa accusa, al culmine di una crisi nel rapporto. Condannato con sentenza definitiva, riesce a riaprire il caso solo grazie al test del Dna che nessuno aveva fatto in diciassette anni di processi.