Dietro quelle parole di Davigo

Da Calogero Mannino a Ilaria Capua, da Vasco Errani a Raffaele Sollecito. Quello che dice l’ex toga di Mani Pulite dimostra che la magistratura non ha intenzione di estirpare alla radice l’orrore della gogna mediatica.

I magistrati? Piangono, strillano. E ottengono

“Il pianto frutta”: nessuno meglio dei magistrati italiani sa mettere in pratica questo antico modo di dire della saggezza popolare. Frignano per poi piangere fino a singhiozzare perché con la legge appena approvata sulla responsabilità civile, le toghe nostrane ritengono di non essere più indipendenti, di essere sottoposte a continui ricatti e costrette ad autocontenersi…