È figlio di un boss, ma non è un mafioso

Pubblicato il 25 agosto 2018

Ha un lavoro onesto e una passione per le arti marziali. Ma è figlio di un capo della ‘Ndrangheta. È per questo che finisce due anni e mezzo in carcere con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Ma è innocente.

Scheda

Rocco Commisso

Siderno   RC
Anno 2018
Reato Associazione per delinquere di stampo mafioso
Avvocato Mario Santambrogio, Francesco Commisso
Giorni di detenzione 910 (carcere)
Risarcimento non disponibile
Rocco Commisso, 38 anni, gestore e istruttore di una scuola guida a Siderno, una passione per le arti marziali e una parentela molto stretta con un personaggio molto noto alle forze dell’ordine (è il figlio del boss Giuseppe Commisso, detto “Il Mastro”), viene arrestato il 12 maggio 2012 nell’ambito dell’operazione…

Registrazione