Dalla Champions League al carcere da innocente

È stato un bomber in serie A, ha vinto la Champions League con la Juventus. Mai avrebbe immaginato di finire arrestato con l’accusa di essere un trafficante di droga. Storia di Michele Padovano, quasi un anno in custodia cautelare e diciassette anni di processi prima di venire scagionato completamente.

SCHEDA

Michele Padovano

Torino (Torino)
  • Anno
  • 2023
  • Reato
  • Associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti
  • Avvocato
  • Michele Galasso, Giacomo Francini
  • Pm
  • Antonio Rinaudo
  • Giorni di detenzione in carcere
  • 90
  • Giorni di detenzione domiciliare
  • 270
  • Errore
  • Indagini mal condotte
  • Risarcimento
  • Richiesto

Michele Padovano. Dai palcoscenici più importanti del calcio internazionale al carcere da innocente. Dalla finale di Champions League conquistata e poi vinta anche grazie ai tuoi gol, al sopruso di un’ingiusta detenzione figlia di un clamoroso errore giudiziario. È l’incredibile parabola umana e giudiziaria vissuta da Michele Padovana, ex bomber…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati