Dodici anni di processi per un riconoscimento sbagliato

Lo arrestano per tre rapine aggravate, una delle quali culminata in un tentato omicidio. Le vittime delle aggressioni sostengono di riconoscerlo da una sua foto segnaletica. Ma si sbagliano: lui è innocente.

SCHEDA

Remo Brunella

Roma (Roma)
  • Anno
  • 2018
  • Reato
  • Tentato omicidio
  • Avvocato
  • Riccardo Radi
  • Giorni di detenzione
  • 210 (carcere), 31 (arresti domiciliari)
  • Errore
  • Riconoscimento fotografico
  • Risarcimento
  • 53.169,12 euro

Remo Brunella. Duecentodieci giorni in carcere da innocente. Più altri 31 agli arresti domiciliari, senza neanche saperne il perché. In tutto otto mesi di ingiusta detenzione per un reato mai commesso, sulla base di accuse prive di fondamento. È la storia di ingiusta detenzione vissuta da protagonista suo malgrado da…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati