Giovanni Mandalà, l’ultimo innocente per la strage di Alcamo

Pubblicato il 19 febbraio 2014

L’incredibile storia del quarto imputato per l’omicidio di due carabinieri avvenuto 38 anni fa. Il processo di revisione che lo ha dichiarato innocente, nonostante lui sia morto in carcere per un tumore nel 1998, ha scoperto che i presunti colpevoli furono in realtà vittime di un colossale depistaggio che, forse, servì a coprire ben altre congiure

Scheda

Giovanni Mandalà

Catania  
Anno 2014
Reato Omicidio plurimo
Avvocato Pardo Cellini, Baldassarre Lauria
Errore Confessione estorta con la tortura, alterazione delle prove, frode processuale
Giovanni Mandalà Non finisce di stupire la storia buia dell’inchiesta sulla strage della casermetta di Alcamo Marina (27 gennaio 1976), che costò la vita ai carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta, assassinati nel sonno con una vera e propria operazione da commando militare. Né gli autori, né tantomeno il movente…

Registrazione