Condannati preventivi

Quasi un detenuto su due è recluso nelle galere italiane in regime di custodia cautelare. In altre parole, carcere preventivo. La detenzione dietro le sbarre in assenza di una sentenza di condanna ha assunto dimensioni abnormi, che sono valse al nostro Paese la maglia nera in Europa.   Se oggi in Italia è più facile…

"Io, detenuto innocente. Per professione…"

In tempi di crisi si può anche scegliere di finire in carcere al posto dei veri colpevoli, in cambio di denaro. E’ la storia di un perugino “capro espiatorio”, che colleziona piccole condanne a patto di avere 100 euro al giorno dagli autori dei reati (che restano liberi…)

Non si può ignorare la dignità della persona. Riflessioni sull'ennesimo suicidio in carcere

La notizia dell’ennesimo suicidio di un detenuto, avvenuto per giunta nel carcere di Perugia, induce a riflettere sull’effettiva efficacia della misura detentiva, così come oggi concretamente realizzata. La privazione della libertà personale costituisce la più grave delle sanzioni che lo Stato prevede come conseguenza della violazione delle leggi, per cercare di assicurarne il rispetto. In…

Cinque persone al giorno in carcere senza motivo

Novemilacinquecentocinquantasette. Cioè, in cinque anni è stato accertato l’arresto ingiusto di quasi diecimila persone – diecimila persone!. Che poi vuol dire una media di circa cinque al giorno. Cinque persone ogni giorno ingabbiate senza che ce ne fosse motivo.