Barry Scheck: “Con Innocence Project stiamo cambiando la giustizia Usa”

Qualche tempo fa, noi di Errorigiudiziari.com siamo stati invitati a intervenire come relatori a un convegno internazionale sugli errori giudiziari (“Rethinking Wrongful Conviction”, organizzato dal professor Luca Luparia, docente di procedura penale all’Università Roma Tre nonché direttore di Italy Innocence Project). Nel programma degli interventi della giornata, ricco di nomi di spicco, era previsto anche quello di Barry Scheck: docente di procedura penale a New York, avvocato di chiara fama, ma soprattutto cofondatore venticinque anni fa (con Peter Neufeld) di Innocence Project. Poco prima che i lavori cominciassero, ci avvicinammo a lui per presentarci e prenotarci per una successiva intervista. Lui fu cortese, ma abbastanza sbrigativo: “Parliamone più tardi, grazie…”. Avemmo l’impressione che quell’intervista forse non si sarebbe fatta.

Barry Scheck Lattanzi Maimone Errorigiudiziari.com
Barry Scheck, cofondatore di Innocence Project, con i fondatori di Errorigiudiziari.com, Benedetto Lattanzi e Valentino Maimone.

La giornata del convegno (al quale hanno preso parte i principali esperti di Stati Uniti, Spagna, Olanda, Francia e diversi altri paesi del mondo) si svolse normalmente. Quando toccò a noi parlare, notammo Barry Scheck ascoltare con grande attenzione il nostro intervento. Alla fine, lo vedemmo alzarsi e dirigersi verso di noi, per raggiungerci a passo svelto. Ricordiamo ancora perfettamente come esordì: “Ragazzi, vi devo fare tanti complimenti per quello che fate. Il vostro intervento mi ha interessato moltissimo. E allora, la facciamo quest’intervista?”. E così, finì con Scheck che non solo si prestò a rispondere con calma e disponibilità massima a tutte le domande che gli avevamo posto, ma rimase a conversare amabilmente di libri, serie Tv e documentari sul tema degli errori giudiziari. Un episodio che non dimenticheremo facilmente.

Da quell’incontro abbiamo ricavato questa lunga intervista in video che vi proponiamo qui sotto (un estratto più breve, solo testo, potete leggerlo qui).