Quell’architetto non fece illeciti in Comune

Accusato di concussione e turbativa d’asta, un professionista abruzzese viene arrestato sulla base di testimonianze non credibili. Ne uscirà assolto e risarcito per ingiusta detenzione solo dopo sei anni.

SCHEDA

Carlo Tellone

Tagliacozzo (L'Aquila)
  • Anno
  • 2022
  • Reato
  • Concussione
  • Avvocato
  • Antonio Milo
  • Errore
  • Testimonianze
  • Risarcimento
  • 1.500 euro

L’architetto Carlo Tellone. Ci sono voluti sei anni. Sei anni trascorsi tra carte bollate, aule di tribunali, arresti ingiusti. E contraccolpi psicologici, professionali e reputazionali non indifferenti. Alla fine, però, la verità è stata accertata: l’architetto Carlo Tellone, vittima di ingiusta detenzione nel quadro di un’inchiesta sugli appalti al comune…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati