Sei mesi agli arresti, ma non commise concussione

Accusato di aver un costruttore a versargli una parcella altissima come consulenza, nelle sue vesti di architetto collegato alle istituzioni locali, un architetto finisce prima in carcere e poi agli arresti domiciliari. Ma era innocente.

SCHEDA

Renato Sarno

Sesto San Giovanni (Milano)
  • Anno
  • 2021
  • Reato
  • Concussione
  • Giorni di detenzione
  • 134 (carcere), 48 (arresti domiciliari)
  • Errore
  • Indagini
  • Risarcimento
  • 80 mila euro

L’architetto Renato Sarno. È la sera del 24 ottobre 2012 a Sesto San Giovanni, 80 mila abitanti nell’area metropolitana di Milano. L’architetto Renato Sarno, oggi 75 anni, viene arrestato con l’accusa di concorso in concussione per induzione: gli inquirenti sono convinti che abbia indotto il costruttore Edoardo Caltagirone proprietario delle…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati