Non voleva spacciare, quella droga era per uso personale

Arrestata per aver comprato eroina, costretta a scontare otto mesi ai domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Ma quella droga era destinata solo a lei e alla sua dipendenza. Storia di una tossicodipendente di Viareggio, assolta e risarcita.

SCHEDA

Vittima Anonima

Viareggio (Lucca)
  • Anno
  • 2022
  • Reato
  • Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
  • Giorni di detenzione
  • 240 (arresti domiciliari)
  • Errore
  • Indagini
  • Risarcimento
  • 30 mila euro

L’hanno arrestata con l’accusa di essere una spacciatrice. E invece lei quella droga non aveva alcuna intenzione di venderla: da tossicodipendente, voleva solo comprarla e usarla per sé. Ma prima che la verità saltasse fuori, sono dovuti passare anni tra processi e arresti domiciliari. Alla fine, lo Stato è stato…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati