«Fai parte di una banda». Ma neanche conosceva gli altri membri

Storia di un imprenditore travolto da un’inchiesta basata su intercettazioni telefoniche interpretate male. Arrestato da innocente, costretto a reinventarsi sul lavoro: «Di notte ho ancora gli incubi»

SCHEDA

Gianluca Binato

Milano (Milano)
  • Anno
  • 2018
  • Reato
  • Corruzione
  • Giorni di detenzione
  • 75 (arresti domiciliari)
  • Errore
  • Intercettazioni
  • Risarcimento
  • Richiesto

Gianluca Binato. Diciassette chiamate senza risposta, tutte dallo stesso numero. Non dimenticherò mai lo schermo del mio cellulare quel giorno. Lo avevo scordato a casa, uscendo come ogni mattina per andare in cantiere: io, Gianluca Binato, ero l’ingegnere responsabile del regolare svolgimento dei lavori che la mia società, specializzata in…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo


Articoli correlati