331 giorni in carcere, ma il killer non era lui

Orazio La Rosa
Orazio La Rosa

Un panettiere scambiato per sicario per colpa di intercettazioni ambientali in dialetto interpretate male. Assolto per non aver commesso il fatto, avrà 78 mila euro come risarcimento

Venti giorni agli arresti domiciliari per riciclaggio e camorra: era innocente

Claudio Tomada

Un ingegnere friuliano accusato di aver progettato un’industria in Costa d’Avorio con i soldi di un clan. Scagionato completamente, avrà 4 mila euro come risarcimento per ingiusta detenzione.

Tre mesi in carcere per aver favorito l’immigrazione clandestina. Non c’entrava nulla

Pasquale Vitiello
Pasquale Vitiello

Pasquale Vitiello, un tranquillo ragioniere commercialista accusato di procurare documenti falsi per facilitare la permanenza in Italia di cittadini cinesi come colf o badanti. Ora chiede 119 mila euro di risarcimento per ingiusta detenzione

Non ha stuprato la figlia della sua convivente: assolto e risarcito

nicola-nuzzolese
Nicola Nuzzolese

Nicola Nuzzolese, compagno della madre di Ciccio e Tore (i fratellini di Gravina di Puglia ritrovati morti dopo due anni dalla loro scomparsa), accusato di aver abusato di una ragazzina di 15 anni psicologicamente instabile. Avrà 28 mila euro per 130 giorni in carcere da innocente

Preso per spacciatore perché parla di ringhiere al telefono. Ma è un fabbro

Enrico Busoli
Enrico Busoli

Enrico Busoli, costretto a 23 giorni in carcere e 4 anni di odissea giudiziaria perché le intercettazioni vengono male interpretate: cancelli e “grossi lavori” scambiati per linguaggio in codice con cui coprire partite di droga.

Il direttore della Asl non ha mai truccato il bilancio

Alessandro Scarafuggi
Alessandro Scarafuggi

Alessandro Scarafuggi, agli arresti domiciliari per 21 giorni con l’accusa di falso in atto pubblico. Era innocente e sarà risarcito con 30 mila euro per ingiusta detenzione.

Assolto dopo 25 anni per un omicidio mai commesso

Antonino Romano
Antonino Romano

Antonino Romano viene indicato da due collaboratori di giustizia come il mandante di un omicidio per vendetta nei confronti di un uomo che ha picchiato il figlio. Ma il pestaggio non è mai avvenuto. E la vittima è in realtà un boss di una potente cosca messinese

Scagionato dai pentiti, dopo 430 giorni in carcere innocente

Vincenzo La Corte
Vincenzo La Corte

Vincenzo La Corte, arrestato per mafia e assolto grazie alle intercettazioni telefoniche in cui un pentito fa capire che con la mafia non c’entra

Due mesi in carcere innocente al posto del fratello

schermata-2017-06-09-alle-12-59-32
Daniele Gallo Cassarino

Uno scambio di persona unito a un incredibile mix di coincidenze costringe Daniele Gallo Cassarino a 53 giorni di ingiusta detenzione. Assolto con formula piena, sarà risarcito con poco più di 12 mila euro

Quasi tre mesi di ingiusta detenzione per un’accusa inesistente

Sandra Maltinti
Sandra Maltinti

Sandra Maltinti, ritenuta la mente di un comitato di affari per influire sulla politica del Comune per cui lavora. Era innocente. Deve essere risarcita, ma i giudici ancora non si mettono d’accordo sull’entità del risarcimento.