Scagionato dai pentiti, dopo 430 giorni in carcere innocente

Vincenzo La Corte, arrestato per mafia e assolto grazie ad alcune intercettazioni telefoniche in cui un pentito fa capire che lui con la mafia non c’entra.

SCHEDA

Vincenzo La Corte

Palermo (PA)
  • Anno
  • 2017
  • Reato
  • Associazione per delinquere di tipo mafioso
  • Avvocato
  • Nino Caleca, Roberto Mangano
  • Giorni di detenzione
  • 430 (carcere)
  • Errore
  • Dichiarazione dei pentiti, intercettazioni ambientali
  • Risarcimento
  • 115 mila euro

Le dichiarazioni dei pentiti sono una delle cause principali di errori giudiziari e ingiusta detenzione in Italia. Discorso analogo per le intercettazioni telefoniche e ambientali, troppo spesso responsabili di cattive interpretazioni che portano innocenti in carcere. Stavolta, però, le parole di un collaboratore di giustizia colte in un’intercettazione hanno avuto…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo