Sfruttamento della prostituzione, accusa sbagliata per un operaio

La corte d’appello lo risarcisce con 10mila euro per ingiusta detenzione. Claudio Pedicone, 37enne operaio di Civitella del Tronto, era finito in carcere nell’ambito di un’inchiesta sullo sfruttamento della prostituzione condotta da carabinieri.

SCHEDA

Claudio Pedicone

Teramo ()
  • Anno
  • 2002
  • Reato
  • Sfruttamento della prostituzione
  • Avvocato
  • Bruno Massucci
  • Pm
  • Giovanni Cirillo
  • Errore
  • Indagini
  • Risarcimento
  • 10 mila euro

La corte d’appello lo risarcisce con 10mila euro per ingiusta detenzione. Claudio Pedicone, 37enne operaio di Civitella del Tronto, era finito in carcere nell’ambito di un’inchiesta sullo sfruttamento della prostituzione condotta da carabinieri e polizia tra Teramo, Ascoli Piceno, Val Vibrata. Per lui il gip di Teramo Giovanni Cirillo aveva disposto…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo