“Rapinatore, sequestratore, schiavista”. Ma lui era innocente

La vicenda di un cittadino romeno arrestato due settimane dopo essere arrivato in Italia. Calunniato da un connazionale, ha passato in carcere 12 mesi con accuse gravi e infamanti. Cinque anni dopo i fatti, lo Stato lo risarcisce con 100 mila euro per ingiusta detenzione

SCHEDA

Vittima Anonima

Avellino ()
  • Anno
  • 2013
  • Reato
  • Rapina, sequestro di persona, riduzione in schiavitù
  • Avvocato
  • Nunzia Napolitano
  • Errore
  • Testimonianze, calunnia
  • Risarcimento
  • 100 mila euro

Dodici mesi di carcere per un criminale possono essere niente. Ma per una persona innocente sono devastanti. Ed è il caso di un rumeno che dopo aver trascorso un anno tra le mura del carcere da innocente, ha avviato – insieme al suo avvocato difensore Nunzia Napolitano – una battaglia…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo