Il fioraio innocente in carcere per droga perché “non poteva non sapere”

Oltre due anni di ingiusta detenzione, incastrato da intercettazioni telefoniche e ambientali: parlava di soldi e pagamenti con la segretaria di un’azienda di fiori, ignorando che quella ditta svolgesse attività illecite parallele.

SCHEDA

Mario Tirozzi

Capua (Agrigento)
  • Anno
  • 2017
  • Reato
  • Traffico internazionale di stupefacenti
  • Avvocato
  • Antonio Maio
  • Giorni di detenzione
  • 655 (carcere), 137 (arresti domiciliari)
  • Errore
  • Intercettazioni
  • Risarcimento
  • Richiesto

È il 28 settembre 2015. Il silenzio della notte in un appartamento di Capua, un piccolo centro in provincia di Caserta, viene rotto dallo squillo di un citofono. In quel momento in casa ci sono Mario Tirozzi, un imprenditore floreale di 31 anni e i genitori di lui. La voce…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo