In cella per spaccio, ma è uno scambio di persona

Un richiedente asilo senegalese finisce in carcere da innocente con l’accusa di aver venduto la droga a due giovani finiti in overdose. Ma non c’entra nulla.

SCHEDA

Vittima Anonima

Trento (TN)
  • Anno
  • 2018
  • Reato
  • Spaccio di sostanze stupefacenti
  • Avvocato
  • Giorgio Pontalti
  • Giorni di detenzione
  • 6 (carcere)
  • Errore
  • Testimonianza errata
  • Risarcimento
  • 1.500 euro

È il 16 giugno del 2016. Un senegalese di 22 anni, richiedente asilo, viene arrestato in piazza Dante, a Trento, con l’accusa di spaccio di stupefacenti. Nei giorni precedenti due ragazzi sono andati in overdose e solo grazie all’intervento del 118 sono riusciti a salvarsi. Gli investigatori sono convinti di…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo