Cercava una badante, finisce in un carcere di massima sicurezza

Professoressa di italiano e storia, assume un’aiutante per la madre con l’Alzheimer senza sapere che non ha il permesso di soggiorno. Finisce in un carcere di massima sicurezza, anche se non sta commettendo un reato.

SCHEDA

Rosa Felicetti

Catanzaro (CZ)
  • Anno
  • 2011
  • Reato
  • traffico di esseri umani, riduzione in schiavitù, prostituzione
  • Avvocato
  • Armando Veneto, Massimo Gimigliano
  • Pm
  • Luigi de Magistris
  • Giorni di detenzione
  • 6 (carcere)
  • Errore
  • Indagini
  • Risarcimento
  • Concesso

Ha atteso 5 anni prima di leggere l’unica cosa che le interessava: che quei 6 giorni trascorsi nel carcere di massima sicurezza a Reggio Calabria erano conseguenza di un provvedimento sbagliato. Lei si chiama Rosa Felicetti, insegna italiano e storia all’Istituto industriale di Catanzaro, dove la sua famiglia risiede da…

Esegui il login o registrati al sito per leggere l'articolo completo