“Così limiteremo gli innocenti in carcere in Spagna”

Rispetto alle statistiche da record dell’ingiusta detenzione in Italia, la Spagna vive senz’altro una situazione migliore. Il problema degli innocenti in carcere, tuttavia, viene preso molto seriamente: gli errori giudiziari vengono studiati, considerati sotto aspetti multidisciplinari, trattati con attenzione. Perché l’obiettivo fondamentale – quello di arrivare alla loro riduzione – passa inevitabilmente attraverso un miglioramento dell’ordinamento giudiziario, nell’ambito del quale è prevista una specifica disciplina della responsabilità civile dei magistrati. Ne abbiamo parlato con Guadalupe Blanco, psicologa forense, criminologa e investigatore privato, e con Nuria Mallandrich, docente di procedura penale all’Università di Barcellona.

Entrambe stanno lavorando alla costituzione di Innocence Project Barcellona, un neonato progetto che mira a replicare il modello di Innocence Project, l’organizzazione americana fondata da Peter Neufeld e Barry Scheck specializzata nell’individuare e scagionare gli innocenti nelle carceri Usa.

In questa video intervista, le due esperte ci illustrano come è nata e come si sta sviluppando la loro idea: quella di creare un Innocence Project Barcellona.