Primo piano     Pubblicata il 06 settembre 2018

Battista: “Gli errori giudiziari? Troppi magistrati non fanno bene il loro lavoro”

Tra le caratteristiche principali di Pierluigi Battista, editorialista di rango del Corriere della Sera, oltre alla chiarezza e alla precisione delle sue analisi e dei suoi commenti, c’è sicuramente la capacità di essere molto diretto. Se deve esprimere un concetto in cui crede fermamente, lo fa senza giri di parole. Anche se si tratta di attribuire responsabilità pesanti nei confronti dei magistrati, quando si parla di errori giudiziari e ingiusta detenzione.

Da spirito liberale e garantista, Pierluigi Battista è da sempre particolarmente attento ai temi della giustizia giusta. Qualche esempio? Si è schierato da subito in favore di Silvio Scaglia, nella vicenda che vide il fondatore di Fastweb finire ingiustamente in carcere. E ha sottolineato tutti i punti deboli dell’inchiesta che coinvolse Ottaviano Del Turco.

In questa intervista dice la sua sulle cause degli errori giudiziari in Italia, sul numero troppo elevato di innocenti risarciti nel nostro Paese, sul ruolo che i magistrati rivestono in questa “normale anomalia” che è ormai diventata l’emergenza da ingiusta detenzione. E su quanto manchi nel nostro ordinamento giuridico una vera responsabilità civile dei giudici.