Un mese di ingiusta detenzione per una perizia sbagliata

Pubblicato il 01 agosto 2018

Cartucce da caccia scambiati per munizioni da guerra. Così un ristoratore di Modena è costretto a scontare 16 giorni in carcere e 44 agli arresti domiciliari. Quando sarebbe potuta bastare un’ammenda da 170 euro.

Scheda

Marco Restani

Modena   MO
Anno2010
ReatoDetenzione di munizioni da guerra
AvvocatoGuido Beghini
Giorni di detenzione16 (carcere), 44 (arresti domiciliari)
ErrorePerizie sbagliate
RisarcimentoRichiesto (516 mila euro)
Gli errori giudiziari nascono spesso da situazioni paradossali. Sviste, errori marchiani, ritardi, inefficienze. Talvolta addebitabili ai magistrati, giudici o pm che siano, in altri casi a periti o ai cancellieri oppure comunque alla burocrazia della macchina della giustizia italiana. Restare invischiato in una vicenda come quella accaduta a Marco Restani,…

Registrazione