“Io, vittima di ingiusta detenzione, faccio causa allo Stato”

Bruno Lago
Bruno Lago

Bruno Lago, presidente di una società assicurativa arrestato per errore, ci racconta la sua odissea giudiziaria: conti bloccati, immagine personale e professionale in fumo. Risarcito per i giorni trascorsi ai domiciliari, ha citato in giudizio la Presidenza del Consiglio in base alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati. “È la mia battaglia di principio”.