Tre mesi carcere e otto di domiciliari per rapina: assolti

Il tribunale di Bologna

Quattro cittadini albanesi finiscono in cella con l’accusa di aver aggredito e derubato un moldavo. Ma sull’arma e sugli indumenti non c’è traccia genetica riferibile a loro. Ora chiederanno la riparazione per ingiusta detenzione

Assolto per rapina, chiedono a lui di risarcire il bottino: 500 mila euro

marsiglia-gallo

Storia di Vittorio Raffaele Gallo, impiegato delle Poste arrestato nel 1997 come basista di due colpi e scagionato nel 2011 per non aver commesso il fatto. Ma ora la Corte dei Conti lo condanna a rifondere il “danno erariale”

Calvo e in ospedale: arrestato nonostante 2 alibi di ferro

Italo Bagnuli
Italo Bagnuli

Italo Bagnuli, 24 anni, di Brindisi, scambiato per l’autore di un colpo in una gioielleria di Bologna per colpa di una foto segnaletica vecchia di tre anni, che lo ritraeva con tutti i capelli. Ma oggi lui non li ha. Per giunta, il giorno della rapina era in ospedale a Brindisi, accanto alla moglie, che stava per dargli un figlio

Innocente, fa tre anni e mezzo in carcere. E l’assoluzione arriva 7 anni dopo il furto

Davide Lombardo

Incredibile vicenda a Lamezia Terme. Un pentito si autoaccusa di aver rubato un orologio da ventimila euro. Per quella colpa, però, era in carcere un uomo innocente che era stato individuato facendo guardare una foto alla vittima del furto. Ma nonostante i riscontri alle parole del vero ladro, per la sentenza finale servono altri 3 anni

“Rapinatore, sequestratore, schiavista”. Ma lui era innocente

cella-carcere
Vittima Anonima

La vicenda di un cittadino romeno arrestato due settimane dopo essere arrivato in Italia. Calunniato da un connazionale, ha passato in carcere 12 mesi con accuse gravi e infamanti. Cinque anni dopo i fatti, lo Stato lo risarcisce con 100 mila euro per ingiusta detenzione

In carcere 42 giorni, ma la rapinatrice non era lei

Lara Paronuzzi ingiusta detenzione
Lara Paronuzzi

Lara Paronuzzi, arrestata con il fidanzato (anche lui innocente) per un clamoroso scambio di persona. E risarcita dallo Stato per l’ingiusta detenzione subita

Fa 9 mesi di ingiusta detenzione, ma il vero rapinatore era molto più basso di lui

piero sarro
Piero Sarro

Solo una perizia accerta che Piero Sarro non poteva essere l’autore del colpo in una farmacia. Riceverà 67 mila euro come risarcimento per il carcere da innocente.

In carcere al posto del vero rapinatore

filippodibenedetto
Filippo Di Benedetto

Due cassiere credono di riconoscerlo da una foto segnaletica. Ma a fare quel colpo al supermercato non era lui. In cella viene a sapere il nome del colpevole, che confessa. Ma prima di essere liberato, passa comunque un anno e mezzo dietro le sbarre. Da innocente

Nel carcere minorile per una rapina mai commessa

Daniele S.

61 giorni in cella, altri 12 agli arresti domiciliari. Un tentativo di suicidio. Tutto inutile: Daniele S., minorenne di Cremona, ha dovuto aspettare che il vero responsabile del colpo si presentasse spontaneamente ai giudici. Dopo essere stato rintracciato dai suoi parenti

Si ferma ad aiutare un ferito in una rissa: in carcere

Vittima Anonima

Un ecuadoriano di 23 anni viene accusato di rissa, lesioni e danneggiamento. Ci vogliono 12 mesi dietro le sbarre per capire che con quella storia non c’entra. E che ha diritto a essere risarcito