In carcere innocente per false fatturazioni: assolto e risarcito imprenditore

Riccardo Fusi

Coinvolto nell’inchiesta legata al “piano casa” del comune di Firenze, Riccardo Fusi è stato scagionato “perché il fatto non costituisce reato”. Avrà 15 milioni di lire per l’ingiusta detenzione subita