Niente a che fare con la banda dei pusher: assolto e risarcito

Francesco Arnone

Francesco Arnone avrà 8500 euro come risarcimento per ingiusta detenzione. Ha passato poco più di un mese agli arresti domiciliari, ma era del tutto estraneo alle accuse

In carcere perché maltratta i genitori. Ma il padre si è inventato tutto

Vittima anonima

Due mesi in cella e due agli arresti domiciliari perché il genitore voleva che smettesse di farsi le canne. Ma poi lo stesso papà ha pensato di ritirare la denuncia…

Franco Califano, in carcere da innocente per colpa dello stesso pentito di Tortora

Franco Califano il giorno dell'arresto

Gianni Melluso provò a demolire anche il celebre cantante, inventando di sana pianta scambi di droga mai avvenuti e viaggi in auto insieme a camorristi mai fatti. Il “Califfo” uscì soltanto dopo diversi mesi in cella, totalmente scagionato

Andrea Marcon, ingiusto il suo arresto. La vita distrutta di un maresciallo dei carabinieri

marcon Jpg
Andrea Marcon

La storia del maresciallo dei carabinieri Andrea Marcon, arrestato per una vicenda di droga e assolto due volte con formula piena. Sospeso due volte dal servizio, senza mai essere condannato neanche in primo grado, quindi costretto ad abbandonare l’Arma nonostante uno stato di servizio ineccepibile. “Nei periodi più bui ho pensato di farla finita. Avevo gli alamari cuciti sulla pelle. La mia storia, esempio di come esistano militari di serie A e militari di Serie B”

Dopo tre mesi di carcere, giovane ghanese assolto e risarcito con 42 mila euro

Hassan Issa

E’ la storia di Hassan Issa, a Palermo dal 2006 e in possesso di permesso di soggiorno. Era rimasto coinvolto in una storia di droga mentre si trovava in visita da un connazionale ma si era sempre dichiarato innocente. Ora la conferma della Corte d’Appello

“Fabietto il re dei giardini” non è uno spacciatore

Fabio Vignera

Fabio Vignera è stato arrestato e costretto a 9 mesi di arresti domiciliari perché sorpreso con un quantitativo di droga. Detenzione a fini di spaccio? No, uno personale. E ora chiederà il risarcimento per l’ingiusta detenzione

Vipitenese risarcito con 8 mila euro

Norberto Molini

Karl Schweigkofler ha trascorso sei mesi in carcere con l’accusa di spaccio di stupefacenti ma alla fine è stato prosciolto e per quell’ingiusta detenzione la Corte d’Appello di Trento gli ha riconosciuto un risarcimento di 110 mila euro.

Vipitenese risarcito con 7 mila euro

Klaus Rainer

Karl Schweigkofler ha trascorso sei mesi in carcere con l’accusa di spaccio di stupefacenti ma alla fine è stato prosciolto e per quell’ingiusta detenzione la Corte d’Appello di Trento gli ha riconosciuto un risarcimento di 110 mila euro.

Traffico di droga, risarcito Spadaccini

Ferdinando Spadaccini

Poco meno di sedicimila euro. E’ il risarcimento per l’ingiusta detenzione assegnato a Ferdinando Spadaccini, giovane algherese pluripregiudicato, accusato di traffico di droga e in carcere per un mese.

Risarcito con 42.000 euro per l’ingiusta detenzione

Vincenzo Federico

Otto mesi di ingiusta detenzione valgono 42.000 euro di risarcimento. Lo ha stabilito la Corte d’appello di Firenze accogliendo il ricorso di Vincenzo Federico, 40 anni, di Prato.