L’ex sindaco è innocente: 20 accuse, tutte infondate

cesare_festa
Cesare Festa

La vicenda di Cesare Festa, primo cittadino di un piccolo comune in provincia di Salerno. Per aver trascorso 11 giorni agli arresti domiciliari sarà risarcito con 51 mila euro per ingiusta detenzione

Quasi tre mesi di ingiusta detenzione per un’accusa inesistente

Sandra Maltinti
Sandra Maltinti

Sandra Maltinti, ritenuta la mente di un comitato di affari per influire sulla politica del Comune per cui lavora. Era innocente. Deve essere risarcita, ma i giudici ancora non si mettono d’accordo sull’entità del risarcimento.

Inchiodato da quattro accuse infamanti. Svanite nel nulla, una dopo l’altra

Giovanni Paolo Bernini
Giovanni Paolo Bernini

Giovanni Paolo Bernini, assessore alla scuola del comune di Parma, costretto a passare 21 giorni in carcere e due mesi agli arresti domiciliari prima che i capi di imputazione si sfaldino inesorabilmente

Carcere ingiusto, 40 milioni per Natoli

Salvatore Natoli

Con un’ordinanza della Corte d’appello di Messina, Salvatore Natoli, ex esponente del Pri, deputato all’Ars dal 1967 al 1991 e più volte assessore regionale, ha ottenuto una sentenza di liquidazione di 40 milioni per ingiusta detenzione.

Arresto ingiusto risarcito Rusciano

Rosario Rusciano

Oltre 53mila euro: è la somma stabilita dalla Corte di Appello di Napoli a titolo di risarcimento per ingiusta detenzione per Rosario Rusciano, ex consigliere comunale del Pli, detenuto per 58 giorni (51 ai domiciliari) in una inchiesta per concussione, d

Quell’agente della Stradale non era corrotto

Terenzio Muè

Condannato in primo grado e in appello per concussione, truffa, favoreggiamento, peculato, ricettazione e riciclaggio. Assolto in Cassazione “perché i fatti non sussistono”

Noi, “Falchi” arrestati ingiustamente

Pasquale Borgomeo

“Calunnia: si è trattato di questo. Sono stato calunniato e arrestato dopo aver dato l´anima alla polizia di Stato Il mio nome è stato infangato con una intera sezione della questura che tutti i giorni rischia la vita contro la criminalità”.

Accusato di truffa e concussione, 68 giorni di ingiusta detenzione

Rosavio Bellasio

Rosavio Bellasio, ex democristiano, avvocato, mentre era all’apice della sua carriera politica (aveva sfiorato la poltrona di Presidente della Regione Liguria) finì in carcere con pesanti accuse: concussione, truffa e abuso d’atti d’ufficio. Sei anni dopo, la piena riabilitazione.

Il commercialista scagionato chiede i danni

Egidio Rangone

Assolto per non aver commesso il fatto: con questa sentenza il gip di Torino ha chiuso la vertenza del commercialista e amministratore di società Egidio Rangone, 46 anni, Cassine (ma studio in via Dante, in città) accusato di concussione.

In carcere per una mazzetta, assolto

Baldassarre Furnari

Fu arrestato il 4 febbraio 1994 e rimase in cella 20 giorni. Cinque anni dopo la sua posizione venne archiviata. Ora, per quell’ingiusta detenzione, Baldassarre Furnari ha ottenuto 50 milioni di risarcimento.