Il presidente della Camera penale di Napoli: “Troppo carcere preventivo causa ingiuste detenzioni record”

tribunale-napoli

Parla l’avvocato Attilio Belloni: “Quello che doveva essere uno strumento eccezionale, è diventato un’anticipazione della pena che viola il principio costituzionale della presunzione di innocenza. Lo dice anche il Papa. La responsabilità civile dei magistrati? Sì, serve una riforma”

“Ho vinto la mia battaglia. Ma in carcere troppi innocenti”

silvioscaglia-assolto

Parla Silvio Scaglia, fondatore di Fastweb, assolto perché il fatto non sussiste dall’accusa di associazione a delinquere transnazionale pluriaggravata. Dopo 3 anni di una maxi inchiesta per false fatturazioni e riciclaggio per 2 miliardi di euro. Ma soprattutto dopo 3 mesi in carcere e 9 mesi agli arresti domiciliari

Condannati preventivi

Condannati preventivi
Annalisa Chirico Rubbettino - 2012

Quasi un detenuto su due è recluso nelle galere italiane in regime di custodia cautelare. In altre parole, carcere preventivo. La detenzione dietro le sbarre in assenza di una sentenza di condanna ha assunto dimensioni abnormi, che sono valse al nostro Paese la maglia nera in Europa.   Se oggi in Italia è più facile [...]

In attesa di giudizio. Spesso da innocenti…

detenutoinattesadigiudizio

Più di quattro detenuti su dieci passano lunghi periodi (mesi, anni) di carcerazione preventiva prima della condanna. E così, mentre le carceri scoppiano, lo Stato continua a spendere una quantità enorme di denaro per gestire presunti colpevoli

Follie giudiziarie tutte italiane: il caso Commisso

Bari, Masiello interrogato in carcere

A 87 anni, dopo essere già stato arrestato due volte per le stesse fattispecie di reato, assolto e risarcito con oltre 100 milioni di lire per ingiusta detenzione, viene di nuovo accusato di associazione per delinquere. E ora è in attesa di giudizio

Anche il condannato risarcito per ingiusta detenzione

La Cassazione: la carcerazione preventiva è stata più lunga della pena comminata all’imputato