L’ex sindaco è innocente: 20 accuse, tutte infondate

cesare_festa
Cesare Festa

La vicenda di Cesare Festa, primo cittadino di un piccolo comune in provincia di Salerno. Per aver trascorso 11 giorni agli arresti domiciliari sarà risarcito con 51 mila euro per ingiusta detenzione

Quasi tre mesi di ingiusta detenzione per un’accusa inesistente

Sandra Maltinti
Sandra Maltinti

Sandra Maltinti, ritenuta la mente di un comitato di affari per influire sulla politica del Comune per cui lavora. Era innocente. Deve essere risarcita, ma i giudici ancora non si mettono d’accordo sull’entità del risarcimento.

Sandro Frisullo, assolto dopo 4 mesi in carcere come tangentista

sandro frisullo
Sandro Frisullo

Politico in vista del Partito Democratico, ex vicepresidente della Giunta regionale della Puglia, era già stato prosciolto dall’accusa di corruzione. Ma era innocente anche per un altro filone di inchiesta secondo cui aveva preso soldi per favorire l’imprenditore Tarantini legato a Silvio Berlusconi

Una vita e una carriera rovinate, risarcito con 55 mila euro

antonio lattanzi martinsicuro
Antonio Lattanzii

Antonio Lattanzii, ex assessore ai lavori pubblici di Martinsicuro (Teramo) ha passato 83 giorni in carcere e subito un processo durato 10 anni. Che gli ha causato danni psicologici, economici, sociali. Assolto da ogni accusa, lo Stato ha disposto un risarcimento di 55 mila euro: “Una somma iniqua e irrisoria, farò ricorso…”

Valle dei Nuraghi, assolti e risarciti in quattro

Giuseppe Mura, Michelino Corda, Gavino Sechi, Eros Polotti

Tredicimila euro ciascuno, poco più di 235 per ogni giorno trascorso da innocenti in cella. Tanto valgono, secondo i calcoli della giustizia, i due mesi scontati in carcere dai protagonisti del caso “Valle dei Nuraghi”.

Sindaco risarcito con 20 mila euro per Campo Smith

Alessandro Gibello

E’ stato risarcito con 20 mila euro il sindaco di Bardonecchia Alessandro Gibello accusato e poi assolto per la vicenda di Campo Smith (complesso para-alberghiero di 650 posti letto).

Dirigente Asl in carcere 25 giorni per abuso d’ufficio: era un errore

Vincenzo Daglio

Vincenzo Daglio, già coordinatore amministrativo Asl di Novi, accusato di due episodi di abuso d’ufficio è stato assolto nel luglio ’98 dal tribunale perché i fatti non costituiscono reato, dopo aver trascorso 25 giorni in carcere.

Angelo Ugoni, il comandante di polizia è innocente

ugoni
Angelo Ugoni

Passa 78 giorni in carcere con l’accusa di aver preso tangenti per chiudere un occhio sui controlli verso sversamenti di veleni di una conceria e di aver firmato atti con il nome di un dirigente provinciale. Tutto falso. “L’ho detto da subito che non c’entravo. Ma nessuno ha voluto ascoltarmi”

Scagionato dopo 17 anni il vicequestore di Milano

Carlo Iacovelli

Carlo Iacovelli era accusato di contatti con i clan. Per i giudici non c’ erano prove. Ha ottenuto un indennizzo di 45 mila euro

Inchiesta-flop sui prefetti risarcito Blasco

ennio blasco
Ennio Blasco

Venticinquemila e 600 euro è la somma che la settima sezione della Corte di appello ha riconosciuto, a titolo di risarcimento per ingiusta detenzione, al viceprefetto di Napoli Ennio Blasco.