Usa, per 24 anni in carcere da innocente avrà 4 milioni e mezzo di dollari

ruddy quezada errori giudiziari

Ruddy Quezada

Ha passato quasi 24 anni in carcere innocente. Ma per l’errore giudiziario di cui è rimasto vittima, Ruddy Quezada, 54 anni, ha appena ottenuto un risarcimento di 4 milioni e mezzo di dollari. E potrebbe averne altri 44 milioni, se vincerà la causa (ancora nelle sue fasi preliminari) che ha intentato per lo stesso motivo contro la Corte federale di Brooklyn, a New York.

 

Quella di Ruddy Quezada è la storia di uno dei tanti errori giudiziari che si verificano negli Usa. L’uomo era stato arrestato con l’accusa di essere l’assassino di un uomo, rimasto ucciso durante una sparatoria nel 1993. A inchiodarlo, la presunta testimonianza oculare di Sixto Salcedo. Ma quest’ultimo, nel 2001, ritrattò, dando il via a un ulteriore processo che si concluse con l’assoluzione di Quezada.

 

Venne fuori che Salcedo era stato costretto alla falsa testimonianza dagli investigatori della polizia di New York, dopo un interrogatorio durato tutta la notte, ma questo fatto era stato tenuto nascosto dalla Pubblica accusa, guidata dal District Attorney Charles Hynes.

 

Quezada è stato assolto nell’agosto del 2015. A marzo 2016 ha fatto richiesta di risarcimento per l’ingiusta detenzione subita. Otto mesi dopo, a novembre, ha citato in giudizio anche il pubblico ministero, la città di New York e altri.

 

(fonte: Daily News, 8 maggio 2017)

 

Commenta