Scagionato dai pentiti, dopo 430 giorni in carcere innocente

Pubblicato il 13 giugno 2017

Vincenzo La Corte, arrestato per mafia e assolto grazie alle intercettazioni telefoniche in cui un pentito fa capire che con la mafia non c’entra

Scheda

Vincenzo La Corte

Palermo  
Anno2017
ReatoAssociazione per delinquere di tipo mafioso
AvvocatoNino Caleca, Roberto Mangano
ErroreDichiarazione dei pentiti, intercettazioni ambientali
Risarcimento115 mila euro
Vincenzo La Corte Le dichiarazioni dei pentiti sono una delle cause principali di errori giudiziari e ingiusta detenzione in Italia. Discorso analogo per le intercettazioni telefoniche e ambientali, troppo spesso responsabili di cattive interpretazioni che portano innocenti in carcere. Stavolta, però, le parole di un collaboratore di giustizia colte in…

Registrazione