Daniela Stuto è innocente: non fu lei ad avvelenare l’amica

Pubblicato il 05 ottobre 2006

Cinquantaduemila euro per l’ingiusta detenzione. È il risarcimento che riceverà per aver trascorso un anno in carcere da innocente, dopo essere stata assolta dall’accusa di aver ucciso con una minestra al cianuro Francesca Moretti

Scheda

Daniela Stuto

Roma  
Anno 2006
Reato Omicidio
Avvocato Fiorangelo Marinelli
Pm
Errore Altro
Risarcimento 52 mila euro
Cinquantaduemila euro per l’ingiusta detenzione. È il risarcimento che riceverà Daniela Stuto, assolta dall’accusa di aver ucciso con una minestra al cianuro la sua amica Francesca Moretti a febbraio 2000. La Cassazione ha respinto la richiesta di oltre 516 mila euro, il massimo previsto dalla legge, e ha invece confermato…

Registrazione