Cinque anni in carcere, ma il trafficante di droga era un altro

Pubblicato il 31 luglio 2015

Arrestato e condannato in primo grado a 24 anni per colpa di una perizia telefonica sbagliata. Durante la prigionia, la moglie ha perso i due gemelli che aspettava. Ora chiede 500 mila euro di risarcimento per l’ingiusta detenzione subita

Scheda

W.U.

Napoli  
Anno 2015
Reato Traffico di sostanze stupefacenti, tratta di esseri umani
Avvocato Francesco Galella
Errore Scambio di persona, perizie sbagliate
Risarcimento Richiesto (500 mila euro)
Ci sono voluti cinque lunghi anni prima di arrivare alla verità. Prima di capire che lui, W.U., un quarantenne residente a Frosinone, con quel traffico di stupefacenti a livello mondiale non c’entrava proprio nulla. Il frusinate era stato vittima di un clamoroso errore giudiziario. Ma quei cinque anni di ingiusta…

Registrazione